Skip to main content

Antigone Screaming

Di Ubah Cristina Ali Farah e Giuseppe Massa
Regia: Giuseppe Massa
Suono: Giuseppe Rizzo
Costumi: Giulia Santoro
Luci: Michele Ambrose
Assistente alla drammaturgia: Vincenza De Vita
Con Chadli Aloui, Glory Arekekhuegbe, Giada Baiamonte, Daria Castellini, Ilenia Di Simone, Fatoumatta Drammeh, Valeria Sara Lo Bue, Ylenia Modica, Max Modeste Mondow, Memory Mutanuka, Happiness Ugiagbe

Assistente alla regia: Giovanni Fardella
Assistente alla scenografia: Athnasuos Abdalla
Assistente ai costumi: Gabriella Magrì

Antigone Screaming

Di Ubah Cristina Ali Farah e Giuseppe Massa
Regia: Giuseppe Massa
Suono: Giuseppe Rizzo
Costumi: Giulia Santoro
Luci: Michele Ambrose
Con Chadli Aloui, Glory Arekekhuegbe, Giada Baiamonte, Daria Castellini, Ilenia Di Simone, Fatoumatta Drammeh, Valeria Sara Lo Bue, Ylenia Modica, Max Modeste Mondow, Memory Mutanuka, Happiness Ugiagbe

Lab di comunicazione: Vincenza Di Vita
Assistente alla regia: Giovanni Fardella
Assistente alla scenografia: Athnasuos Abdalla
Assistente alla produzione: Paolo Di Piazza

Antigone Screaming affronta la tragedia di Sofocle da un punto di vista periferico e marginale. Si intende infatti focalizzare l’attenzione sui due fratelli fratricidi(Eteocle e Polinice) e le Guardie che hanno il compito di sorvegliare il corpo esanime di Polinice da eventuali tentativi di dare a esso degna sepoltura. Le Guardie saranno interpretato da un coro di donne. Punti fondamentali della ricerca sono dunque la morte(in particolare i riti funebri) e la condizione femminile. Le parole di Sofocle potrebbero allora forse risuonare mentre l’orizzonte si riempie di uccelli saprofagi: “Molte meraviglie vi sono al mondo, ma nessuna meraviglia è pari all’uomo. Da Ade soltanto non troverà scampo”.

Torna