Skip to main content

Shuma

Di e con: Peppe Macauda
Tratto dal testo ShumaTragliabissi di Dario Muratore
Illustrazioni: Bruna Fornaro
Disegno luci: Simone Fini

Produzione: Santa Briganti
Con il sostegno di: CSD Casa Evangelica Valdese di Vittoria

Shuma

Di e con: Peppe Macauda
Tratto dal testo ShumaTragliabissi di Dario Muratore
Illustrazioni: Bruna Fornaro
Disegno luci: Simone Fini

Produzione: Santa Briganti
Con il sostegno di: CSD Casa Evangelica Valdese di Vittoria

Shuma è una favola ambientata in fondo al mare.
Lo spettacolo prende spunto da un fatto di cronaca: un ragazzino del Mali, recuperato in mare dopo il naufragio del 18 aprile 2015, è stato trovato con una pagella cucita all’interno della propria giacca. Allo stesso modo, in Shuma, un bambino cade in mare e tra le bolle invoca aiuto come fosse una preghiera. In compagnia di un cavalluccio marino intraprende il lungo percorso verso il SopraSopra, allegoria delle rotte dei migranti.
Tra mille peripezie ed incontri leggendari il bambino affronterà anche un viaggio interiore che farà sorgere in lui un dubbio atavico: andare o restare?
Shuma vuole ridare dignità a un essere umano morto e rimasto senza nome che si somma alle migliaia di vite perse aspiranti al diritto di stare meglio.
Ci chiede, andando dritto al cuore, di assumerci una responsabilità collettiva rispetto all’attualità e al mondo che ci circonda, invitandoci a reggere il peso della storia contemporanea in quanto individui facenti parte di una comunità.

Torna