Sutta Scupa

La compagnia esordisce con lo spettacolo omonimo che debutta nel 2006 al Rialto Sant’Ambrogio di Roma. La pièce, nel corso di una lunga tournèe, attraversa prestigiose vetrine del teatro italiano e internazionale. Due momenti di SUTTA SCUPA vengono inseriti da Wim Wenders nel film “The Palermo Shooting” e il testo è Finalista ai Premi Ubu 2006 alla voce “Nuovo testo italiano”. Nel 2008 debutta al Festival delle Colline Torinesi RINTRA ‘U CUORI(a Nicola Sacco e Bartolomeo Vanzetti), lo spettacolo è inserito all’interno del Festival dell’Unione dei Teatri d’Europa svoltosi in Romania. Nel 2011 debutta al Teatro Nuovo di Napoli Nudo Ultras. Successivamente la compagnia collabora con l’UTE alla produzione di CHI HA PAURA DELLE BADANTI? che debutta alla Schauspielhaus Graz e vince il premio “Miglior spettacolo 2014” al Festival Museo Fratelli Cervi di Gattatico (Reggio Emilia).
Lo stesso anno presenta alle Orestiadi di Gibellina RICHARD III(straggi-luttu) e al Festival 50+1 di Piacenza NEL FUOCO(a Noureddine Adnane). Nel 2015 coproduce col Napoli Fringe Festival SCUOSSA di Rosario Palazzolo, adattamento e regia di Giuseppe Massa.

Nel 2016 vince il bando “MigrArti” indetto dal MiBACT e, attraverso un laboratorio rivolto ai migranti, sviluppa dal punto di vista drammaturgico Nel fuoco. Nel 2017 collabora con l’associazione CO2 di Roma alla realizzazione di un laboratorio di drammaturgia coi detenuti del carcere minorile Malaspina che sfocia nello spettacolo Fìesta; produce ORLI di Tino Caspanello per la regia di G. Massa, spettacolo nato in seno al progetto “Babilonie” vincitore di “MigrArti 2017”.
Nell’ambito di “MigrArti 2018” produce ANTIGONE POWER, una riscrittura dell’Antigone di Sofocle realizzata da Ubah Cristina Ali Farah per la regia di Massa; lo stesso anno debutta all’Oratorio San Lorenzo di Palermo MIRACOLO, ospite di Primavera dei Teatri di Castrovillari(Cs) e dell’Italian Focus svoltosi in Grecia. Nel 2019 coproduce col Teatro Libero di Palermo Contro il progresso di Esteve Soler per la regia di Massa e coordina per l’Università di Melbourne un workshop su Antigone Power realizzato presso l’associazione per donne rifugiate Wellsprings for women.
L’anno scorso presenta presso lo Spasimo di Palermo Miracolo in chorus. A ottobre debutterà al Festival Prima Onda di Palermo(festival sostenuto da MIBACT), Antigone Screaming di Ubah Cristina Ali Farah e Giuseppe Massa.